Scegli lo Spazzolino Elettrico adatto a te

Negli ultimi anni l’uso dello spazzolino elettrico ha subito un forte incremento e sempre più persone si avvicinano all’uso di questo strumento facile da usare e dai risultati ottimali. Scegliere il modello più adatto non è però semplice come può sembrare. In commercio esistono infatti moltissimi spazzolini elettrici differenti sia per la forma di testina che per la tecnologia utilizzata e scegliere quello più adatto alle proprie esigenze non è semplice.
Vi proponiamo quindi questa guida con l’intento di fare maggiore chiarezza non solo sulle diverse tipologie in commercio, ma anche sulle caratteristiche da tenere presenti prima di procedere all’acquisto di uno spazzolino elettrico in modo da aiutarvi a scegliere quello più adatto a voi.


spazzolini elettriciSpazzolino elettrico o a batteria?

Innanzitutto è bene fare una precisazione, sebbene comunemente vengano classificati come spazzolini elettrici, gli spazzolini a batteria tecnicamente non lo sono. Questo tipo di spazzolino (ad esempio l’Oral-B Power400TX) che somiglia nella forma ad uno manuale, utilizza una batteria AA stilo posta nel manico e si caratterizza per una vibrazione che ne aumenta l’efficacia pulente. Sorta di via di mezzo tra lo spazzolino manuale e lo spazzolino elettrico è decisamente più economico, ma non possiede né l’efficacia né le funzioni aggiuntive che caratterizzano quelli elettrici. Questa categoria è pertanto adatta a chi desidera uno spazzolino alimentato a batteria molto semplice ed economico, e non è interessato a funzioni extra.
La categoria degli spazzolini elettrici ricaricabili, detti anche “spazzolini alimentati”, include invece quegli spazzolini che vengono messi in carica su una base collegata alla presa elettrica costituiti da manico e da testine sostituibili ogni tre mesi circa. Questi spazzolini elettrici differiscono tra loro per la tecnologia di spazzolamento utilizzata che può essere oscillatoria e rotatoria, tridimensionale, sonica, ultrasonica e ionica.

Tipologie di Spazzolino Elettrico

Dopo aver deciso se optare per uno spazzolino elettrico ricaricabile vero e proprio o per un modello a batteria, il passo successivo è decidere in base al tipo di tecnologia e alle caratteristiche di ogni tipo di spazzolino elettrico.
Riporteremo qui un breve riassunto delle caratteristiche delle diverse tipologie presenti in commercio rimandandovi all’apposita guida “Tipologie di Spazzolino Elettrico” per maggiori approfondimenti in merito.

DesignModalità d'azioneEsempi commerciali
Sonico con
movimento laterale
La testina si muove lateralmente da parte a partePhilips
Waterpick
Oscillazione controlateraleCiuffi di filamenti (da 6 a 10) ruotano in una direzione e ciuffi adiacenti si muovono nella direzione opposta (controrotazione)Conair Interplack
Rotazione-OscillazioneLa testina rotonda gira in una direzione e nell'altra oscillandoOral-B
Colgate Proclinical
CircolareLa testina ruota in una sola direzioneRotadent Contour
UltrasonicoI filamenti dello spazzolino vibrano con una frequenza oscillatoria superiore ai 20 khzUltrasonex Brush
IonicoIl passaggio di corrente elettrica durante lo spazzolamento altera la polarità dello spazzolino attirando la placca dal dente verso i filamentiIonic Brush
Multidimensionale (Oscillante, Rotante e Pulsante)La testina dello spazzolino compie contemporaneamente roto-oscillazioni con un angolo di 45º e pulsazioni. Il numero di oscillazioni e pulsazioni varia in base al modello.Oral-B 3D

Le tecnologie di spazzolini elettrici comunemente più utilizzate sono: quella sonica (Philips), quella multidimensionale 3D (Oral-B) e quella ultrasonica (Waterpick).
Tutte estremamente efficaci, pur agendo in modo diverso assicurano una pulizia eccellente dei denti e una rimozione della placca nettamente superiore rispetto agli spazzolini manuali.

  • La tecnologia sonica, usata in particolare nei modelli Philips, un esempio è il Philips Diamond Clean SoniCare, combina circa 31000 movimenti di spazzolamento al minuto con la testina che si sposta dalla parte anteriore a quella posteriore, consentono un’azione di pulizia dinamica senza paragone e assicurano la distruzione clinicamente provata del biofilm, anche nelle zone difficili da raggiungere.
  • La tecnologia multidimensionale 3D adottata invece da Oral-B, ad esempio nel modello Oral-B TriZone 4000unisce al movimento rotatorio sia pulsazioni interno/esterno che oscillazioni avanti/indietro avvolgendo ogni singolo dente e garantendo un’eccellente rimozione della placca lungo il bordo gengivale per una pulizia precisa e delicata sulle gengive.
  • La tecnologia ultrasonica invece, presente ad esempio nel Waterpik SR3000 Sensonic Professional Plus, utilizza invece micro-vibrazioni non udibili ad orecchio umano che sono però molto efficaci nell’eliminare e disgregare la parete cellulare dei batteri cariogeni e la placca con un’efficacia del 29% superiore nel rimuovere la placca preservando e migliorando la salute delle gengive rispetto ai modelli sonici oltre che aiutare a diminuire il tartaro.

Nonostante le diverse tecnologie utilizzate il funzionamento di questi spazzolini elettrici è molto simile poiché tutti offrono un‘azione di pulizia meccanica elettrica che rimuove in modo ottimale la placca.
Fatevi consigliare dal vostro medico dentista su quale tecnologia è più adatta alle vostre esigenze.

spazzolino elettrico 2Funzioni Aggiuntive degli spazzolini elettrici

Molti modelli di spazzolino elettrico inoltre, sono arricchiti con funzioni avanzate che assicurano una cura specifica e un maggior numero di benefici nella cura della bocca aiutando persino a migliorare le abitudini di spazzolamento ed invogliando ad un uso corretto e quotidiano dello spazzolino. Queste funzioni sono fondamentali per la scelta definitiva perché permettono un trattamento più specifico e mirato per alcune problematiche (gengive sensibili, apparecchi ortodontici, tartaro, alitosi…).

Andiamo ad analizzarle nello dettaglio.
Tra le diverse modalità di spazzolamento specifiche troviamo ad esempio l’azione per denti sensibili, lo sbiancamento o il massaggio gengivale; ognuna studiata appositamente per affrontare in modo efficace le diverse necessità dell’utente.

  • Pulizia Profonda: con una durata di 3 minuti anziché 2  permette di pulire in modo più approfondito i denti soffermandosi su ogni porzione di arcata 45 secondi invece dei classici 30 (Oral-B Pro 6000 CrossAction SmartOral-B TriZone 6000 e modelli successivi)
  • Nettalingua: funzione speciale per la pulizia della lingua che, usata in sinergia con l’apposita testina, regala un’igiene orale davvero completa di tutto il cavo orale migliorando l’alito cattivo poiché contribuisce ad  eliminare le principali cause dell’alitosi (Oral-B Pro 7000 Cross Action e Pro 7000 Smart Series)
  • Timer: indica il tempo di spazzolamento raccomandato dai dentisti per ognuna delle quattro semiarcate dentali segnalando con una vibrazione ogni 30 secondi ( 45 in modalità Deep Clean) quando è il momento di passare alla pulizia della porzione successiva per un tempo complessivo di 2 minuti. Questo strumento permette così uno spazzolamento uniforme e accurato di tutti e quattro i quadranti della bocca, per un’igiene orale completa ed efficace. Questa funzione è inclusa in quasi tutti gli spazzolini elettrici a partire da quelli più semplici ed economici come ad esempio l‘Oral-B Vitality, Oral-B Pro 600, Oral-B Trizone 600 e il Philips Power Up SoniCare HX3110/00.
  • Sensore di pressione: questa funzione segnala quando viene esercitata un’eccessiva pressione. Una corretta pulizia orale presuppone infatti uno spazzolamento delicato per evitare di irritare le gengive e comportare una rapida usura delle setole con conseguente calo delle prestazioni dello spazzolino elettrico. Il sensore di pressione interviene proprio per ovviare a questo problema avvertendo con un segnale luminoso o con una semplice vibrazione (a seconda del modello) e l’interruzione della pulsazione, quando rileva un’eccessiva pressione sui denti durante lo spazzolamento. Anche questa funzione è inclusa in quasi tutti i modelli come ad esempio l’Oral-B TriZone 2000 con segnalazione luminosa o l’ Oral-B Pro 600 CrossAction con sensore acustico a vibrazione.
  • Avvio EasyStart aumenta gradualmente la potenza dopo i primi 14 utilizzi per consentire di familiarizzare con l’esperienza di pulizia dello spazzolino elettrico (nei modelli Philips, ad esempio il Philips Healthy White SoniCare)

Gli spazzolini elettrici di ultimissima generazione presentano un alto grado di tecnologia e diversi modelli sono ormai dotati di guide interattive e connettività Bluetooth che permette di controllare le funzioni ed i progressi ottenuti direttamente dal proprio smartphone grazie ad applicazioni dedicate, come ad esempio quella di Oral-B.

  • pro 70002Funzione Smart Guide (Oral-B): display wireless che visualizza il tempo di spazzolamento, le aree spazzolate e la modalità di pulizia, fornendo indicazioni e consigli personalizzati su come ottimizzare la propria igiene orale. La SmartGuide può anche essere applicata alla parete per una maggiore comodità e può essere calibrata per essere utilizzata con un massimo di due spazzolini elettrici (Oral-B Pro 6000 CrossAction Smart, Oral-B Pro 7000 Cross Action e Oral-B Pro 7000 Smart SeriesOral-B TriZone 6000).
  • Bluetooth: gli spazzolini elettrici più avanzati di Oral-B (Oral-B Pro 6000 SmartSeries e Oral-B Pro 7000 Smart Series) offrono la possibilità di connettersi tramite Bluetooth al vostro smartphone grazie all’apposita applicazione Oral-B. Questa App permette di personalizzare le modalità di spazzolamento, registrare i progressi riportati nell’igiene orale e fornire indicazioni per lo spazzolamento, rendendo piacevole e divertente la pulizia dei denti. L’app Oral-B, compatibile con dispositivi IOS e Android, non si limita a ricevere e mettere a disposizione dell’utente i dati di spazzolamento, ma può anche essere programmata in modo da comunicare con lo spazzolino elettrico e consentirne un utilizzo personalizzato, è possibile ad esempio modificare la durata della sessione o selezionare le modalità preferite. L’applicazione è anche in grado di fornire anche preziose indicazioni mirate: il dentista può infatti programmare la routine di igiene orale dei Oral-B Pro 7000 SmartSeriespropri pazienti. Insomma, uno strumento divertente che aiuta ad osservanza le norme di igiene orale favorendo l’attenzione e la motivazione quando ci si lava i denti, operazione a volte un po’ noiosa specie per i più giovani. Oral-B Pro 6000 SmartSeries può salvare fino a 20 sessioni di spazzolamento e i dati verrano direttamente trasferiti all’app al successivo collegamento, aggiornando le informazioni archiviate. Alcuni modelli con questa funzione sono: l’Oral-B Pro 6000 CrossAction Smart, il Pro 7000 Cross Action e il Pro 7000 Smart Series e l’ Oral-B TriZone 6000.

Molti spazzolini elettrici sono inoltre dotati di funzioni che aumentano il comfort, come il porta testine o dentifricio, il contenitore da bagno per spazzolini elettrici e i caricatori e le custodie da viaggio particolarmente utili se si viaggia molto (Philips Diamond Clean SoniCare e Oral-B Pro 7000 Cross Action e il Pro 7000 Smart Series).
Oltre ad avvisi digitali che ricordano la necessità di sostituire la testina o di procedere con la ricarica.

Philips DiamondClean SoniCareE’ bene tenere a mente ognuno di questi elementi in fase di scelta, per acquistare il modello di spazzolino elettrico con le funzionalità che ci servono evitando di spendere soldi inutilmente per modelli con funzioni molto avanzate che però non fanno al caso nostro. In particolare gli spazzolini elettrici con tecnologia Bluetooth sono parecchio cari e, da un punto di vista specifico della tecnologia di pulizia non offrono alcun miglioramento. Il rischio è quindi di ritrovarsi con uno strumento estremamente tecnologico e costoso che però non viene sfruttato al massimo delle sue potenzialità. Meglio quindi orientarsi su un spazzolino elettrico più semplice che, ad un prezzo inferiore, offra la stessa qualità di pulizia. Inoltre se l’intento è quello di acquistare lo spazzolino elettrico per un uso esclusivo sarà meglio scegliere un modello che offra una funzione specifica per il proprio problema, mentre se si sta cercando uno spazzolino che possa essere usato da tutta la famiglia semplicemente sostituendo le testine, l‘ideale sono i modelli multifunzione con già diversi tipi di testine di ricambio incluse, in modo che ogni membro della famiglia possa scegliere sia quest’ultima che la modalità di utilizzo più adatta a sé.

Le testine degli spazzolini elettrici

testineOltre alle diverse modalità di utilizzo, gli spazzolini elettrici offrono anche la possibilità di scegliere tra un’ampia gamma di testine di ricambio di dimensioni e forme diverse per rispondere nel modo migliore alle esigenze di ognuno. In commercio sono infatti disponibili testine speciali che favoriscono lo sbiancamento dei denti, il massaggio delle gengive, la pulizia avanzata negli interstizi dentali e persino quelle per la pulizia specifica della lingua per migliorare l’alito pesante contrastando l’alitosi.
Nonostante la scelta del tipo di testina più adatto a noi sia fondamentale per una corretta igiene orale, non ha tuttavia un peso decisivo sulla scelta del modello di spazzolino elettrico. Molti spazzolini infatti sono compatibili con svariati tipi di testine, sia originali che compatibili, che possono essere sostituite a seconda delle esigenze del momento. I principali marchi produttori (Oral-B, Philips, Waterpick, Colgate, etc…) offrono ormai una scelta molto varia di testine di ricambio che sono spesso compatibili con tutti, o quasi, i modelli del marchio per offrire all’utente maggior flessibilità possibile.

La compatibilità tra manico e testina è dunque fondamentale in fase di acquisto. Ricordatevi quindi di controllare sempre che il modello scelto sia compatibile con il tipo di testina che dovrete utilizzare, meglio se consigliati dal dentista, e che lo spazzolino elettrico preveda eventualmente la modalità di utilizzo specifica da utilizzare in sinergia con la testina in modo da ottenere risultati migliori. Ad esempio: se avete problemi di gengive sensibili cercate un modello che preveda anche la funzione Sensitive e abbinate una testina specifica per questo problema.
Per alcuni problemi inoltre, come ad esempio in presenza di apparecchi ortodontici, esistono apposite testine che vengono prodotte solo per alcuni modelli di spazzolino elettrico. Tenete dunque presente anche questo fattore e fatevi sempre consigliare dal vostro dentista in modo da non incorrere in errori che potrebbero precludere una corretta igiene orale.
Da sostituire circa ogni tre mesi, molte testine sono dotate di setole colorate che scoloriscono con l’uso indicando così quando è il momento di cambiarle. Per sareprne di più e per scoprire i vari modelli in commercio e sulla loro compatibilità vi consigliamo di dare un’occhiata all’apposita sezione “Testine”.

La batteria degli spazzolini elettrici

batterie_1Abbiamo già affrontato la differenza tra spazzolini a batteria e spazzolini elettrici. La prima tipologia utilizza infatti batterie stilo AA non ricaricabili poste nel manico che in alcuni modelli possono essere sostituite. Il limite di questa tipologia di spazzolino è quindi quella della durata della batteria e della necessità di doverla sostituire o addirittura di dover sostituire lo spazzolino ritrovandosi ad affrontare nuove spese. Inoltre, questi modelli spesso non sono dotati di controllo del livello di carica con il rischio di ritrovarsi con lo spazzolino scarico nel bel mezzo di un viaggio o semplicemente di non avere in casa la batteria di ricambio.

Decisamente migliori gli spazzolini elettrici che si possono ricaricare a corrente che solitamente utilizzano batterie agli Ioni di Litio. Questi spazzolini elettrici sono corredati dell‘apposita base di ricarica dove, per comodità si può tranquillamente riporre il vostro spazzolino elettrico mantenendolo in questo modo sempre completamente carico e senza il rischio di sovraccaricare la batteria. Ad ogni modo, per mantenere la batteria sempre al massimo della sua efficienza i produttori consigliano di scollegarlo almeno ogni 6 mesi dall’unità di ricarica lasciandolo scaricare completamente, usandolo regolarmente, prima di caricarlo di nuovo.
Questo tipo di spazzolino elettrico ha sicuramente il pregio di non dover affrontare spese aggiuntive per il cambio delle batterie. Ed è anche molto comodo sia perché prevede una base d’appoggio per lo spazzolino elettrico, sia perché mantenendo una carica continua si presta ad essere usato da più persone (perfetto per le famiglie), cambiando semplicemente la testina, senza il rischio di scaricarlo. Molti modelli inoltre prevedono un indicatore di carica che segnala quando è il caso di ricaricare il nostro spazzolino elettrico.
I diversi modelli prevedono batterie più o meno potenti che hanno solitamente una durata tra i 7 e i 10 giorni di uso regolare (2 minuti, 2 volte al giorno). L’unico contro è rappresentato dalla necessità di portarsi dietro la base di ricarica se si effettuano viaggi più lunghi o se lo spazzolino viene usato da più persone scaricandosi quindi più in fretta. Ad ogni modo, la maggior parte dei caricatori sono di piccole dimensioni e spesso può essere staccato da eventuali accessori, come ad esempio il portatestine, in modo da non occupare troppo spazio in viaggio.

Materiali e design degli spazzolini elettrici

Oral-B Pro 7000 SmartSeries6Un’altra discriminante nella scelta dello spazzolino elettrico è il tipo di materiale con cui è stato costruito. E’ molto importante infatti verificare che lo spazzolino elettrico sia stato prodotto con materiali anallergici e testati. Diffidate quindi di marchi sconosciuti o di copie di quelli più famosi, affidandovi invece a marchi noti e con una esperienza decennale nel campo come Oral-B, Philips o Waterpick sinonimo di affidabilità e qualità. Leggete attentamente le indicazioni riportate sulla confezione e chiedete eventualmente un consiglio al vostro dentista per avere maggiore chiarezza in merito.

Solitamente il manico dello spazzolino elettrico è costruito in materiale plastico chiuso ermeticamente in modo da evitare che l’acqua entri in contatto con i meccanismi interni e con la batteria, mentre la parte dell’impugnatura è spesso rivestita in materiale antiscivolo per agevolarne la presa.
Il design di questi spazzolini elettrici è molto simile tra un modello e l’altro e non rappresenta di certo l’elemento principale su cui fondare la propria scelta, ma nonostante ciò è comunque bene tenere presenti alcuni elementi. Innanzitutto le dimensioni, un manico troppo grosso infatti è difficile da maneggiare e sarà anche più pesante, meglio optare invece per uno spazzolino più sottile e con impugnatura ergonomia.
Le dimensioni dello spazzolino elettrico sono particolarmente importanti per i modelli per bambini, orientatevi su modelli specifici appositamente studiati per essere usati in determinate fasce d’età e, nel caso di spazzolini non specifici, chiedete consiglio al dentista.

Rapporto qualità/prezzo

domanda-qualitaCome per ogni altro tipo di acquisto anche in questo caso il prezzo di vendita e il suo rapporto con la qualità offerta ha un grosso peso nella decisione finale.
La fascia di prezzo degli spazzolini elettrici è molto ampia e si va da modelli molto economici e dalle funzionalità base (a batteria) con un costo di poco superiore a quello di uno spazzolino tradizionale a quelli super tecnologici, ma con prezzi decisamente elevati.
La prima domanda che bisogna porsi è “di cosa ho effettivamente bisogno?”. Il rischio infatti e quello di lasciarsi conquistare dalle funzioni complesse e varie di alcuni modelli che però non ci servono realmente, ritrovandosi così con uno spazzolino elettrico estremamente tecnologico e costoso che però non viene sfruttato al massimo delle sue potenzialità. Meglio quindi orientarsi su un modello più semplice che, ad un prezzo inferiore, offra una qualità di pulizia comunque elevata, ma più specifica per le nostre esigenze.
Inutile comprare uno spazzolino elettrico con funzioni specifiche per la pulizia di apparecchi ortodontici quando non li si porta o modelli con connessione Bluetooth se non si ha uno smartphone o non si ha tempo o voglia da spendere con app e guide interattive.
Il nostro consiglio è dunque quello di orientarvi verso un spazzolino elettrico che sia specifico per le vostre esigenze e che allo stesso tempo combini una buona dose di funzionalità (timer, sensore di pressione…) che possono comunque risultarvi utili, ad un prezzo competitivo. Consulta la nostra guida su “I Migliori Spazzolini Elettrici” per scoprire i modelli con il miglior rapporto qualità/prezzo.

Infine, se vi state avvicinando per la prima volta all’uso dello spazzolino elettrico, non sapete bene se farà per voi o meno e volete giustamente avere la possibilità di provarlo prima di affrontare una spesa elevata, il nostro consiglio è quello di prendere in considerazione l’acquisto di un modello base (come ad esempio l’Oral-B Vitality) in modo da farvi un’idea sul funzionamento di questo tipo di spazzolino, passando successivamente ad un modello più costoso e tecnologico.

Bibliografia:

  • A cura di Viviana Cortesi Ardizzone, Antonia Abbinante, Igienista Orale. Teoria e pratica professionale, Edra, Milano 2013